Ultime uscite
Cover

VITICCI

Colette


ESAURITO

I racconti Les vrilles de la vigne, pubblicati nel 1908 e riveduti, successivamente, nel 1934, costituiscono una raccolta di venti testi, in cui compaiono, sotto forma di racconti brevi, ricordi o storie di animali, i temi preferiti dall’autrice. Tra questi, emergono soprattutto la libertà finalmente raggiunta dopo la separazione dal marito...

ACIDO (non disp.)

Carlotta De Franceschi

Con una narrazione compatta, con personaggi ben disegnati e una scrittura veloce e ironica, Acido è un’opera prima che riesce a parlare ai ragazzi e agli adulti. Di scena un gruppetto di giovani, poco più che adolescenti, i quali, oltre al sentimento dell’amicizia, condividono la noia per un’esistenza che sembra già tracciata, per i consigli e le prospettive a cui preferiscono non rispondere, non scegliere, neanche la vita.

...

Cover

MALAMORE

Lia Migale

Lei e Lui si incontrano, quasi per destino, malati di un amore cattivo, di un amore che manca, che non sa le regole. Un uomo e una donna che si cercano non nella diversità dell’altro, ma nell’eguaglianza del doppio. Riconoscendosi nel disordine del mondo sperano di trovare l’ordine dell’identità. Si amano? Forse si odiano, perché l’antinomia li governa. E odiano fino a morire, ed amano fino ad uccidere. Si confondono perché la ragione profonda che li lega sorpassa la verità, la realtà...

Cover

SOGNI

Meret Oppenheim

Meret Oppenheim considerava i sogni come avvenimenti e ogni volta decideva non quanta verità fosse racchiusa in essi, ma piuttosto quanto futuro. I sogni divennero quindi uno strumento sensibile, quasi un compasso sicuro e incorruttibile, come un giornale di bordo sul rischio di una vita d’artista che l’hanno impegnata lungo il corso dell’esistenza e che lei ha annotato fino a poco tempo prima della morte. Essi ci restituiscono un’immagine intima e assai viva della Oppenheim...

Cover

POEMA N° 10. TRA PENSIERO

Flavio Ermini

E’ un corpus scarno ed ellittico, estremo reiterato tentativo di tradurre in poesia la desolazione di un’irredimibile ineffabilità; ed è insieme la possibilità di sperimentare un nuovo racconto: quello del proprio tempo, della propria ossessione, del proprio orizzonte quotidiano, in cui ciò che conta è esitare sopra un confine dove la realtà può rimanere sospesa e irrisolta, non ancora del tutto svelata o annullata, dove l’immagine del mondo e l’eco delle parole si mescolano inestricabilmente ...

Cover

ZODIACO

Emilio Villa

Scritti tra gli anni Settanta e Ottanta, e per lo più inediti, i testi raccolti in Zodiaco permettono di collocare definitivamente Villa tra le figure più significative e innovative della poesia europea del Novecento. Conoscitore di lingue vive e morte, studioso di mitologie e religioni arcaiche e classiche, in queste poesie l’autore attinge alla propria eccezionale duttilità linguistica per elaborare a modo suo un ventaglio di toni e di registri retorici ...

Libri da 133 a 138 di 296
Precedenti   1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50   Successivi