Libri - Iniziale = L
Cover

L'UOMO E' VERTICALE

Sacha Piersanti

Piersanti accosta frammenti lirici a un poetare filosofico, appressa frammenti ironici e visioni apodittiche dimostrando che lui ha saputo quello che noi abbiamo solo vissuto. Sapere infatti è qualcosa che precede l'azione del vivere, è la lucida epifania di chi ha già visto l'apocalisse e la vuole raccontare a un'umanità incredula e per di più assolutamente distratta. Dalla introduzione di Antonio Veneziani...

Cover

LA MEMORIA INNU

a cura di Claudia Gasparini

Gli Innu sono una popolazione autoctona che vive tra il nord del Québec e il Labrador. La loro poesia parla di memoria, di origini, di identità.
In questa antologia, la voce di cinque donne innu: Joséphine Bacon, Rita Mestokosho, Naomi Fontaine, Natasha Kanapé Fontaine, Marie-Andrée Gill....

Cover

LA CITTÀ CHE TI ABITA

Giorgio Ghiotti

L‘uomo-bambino per Giorgio Ghiotti segnava un’era, certo antecedente all’homo sapiens e la sua estinzione inaugurò l’avvento di una luttuosa resa antropologica. Fra uno status e l’altro si colloca ora «l’arte della fioritura» che si mette all’opera quando viene alla luce della natura civilizzata la parola della creazione.
dall’introduzione di Biancamaria Frabotta...

Cover

LA CHIAVE DI VETRO

Elio Pecora

La chiave di vetro apparve nel 1970 come un’opera decisamente insolita, seppure in linea con l’idea di antinaturalismo e di svecchiamento invocata dalle avanguardie. Era un testo che guardava all’Europa, direttamente e senza mediazione alcuna: lo sguardo dello scrittore si apriva alla contaminazione, e questa, che rimane oggi il punto di forza più convincente di quell’esordio, nonché la struttura evidente del libro, fu con ogni probabilità anche la causa di un’incertezza, sul piano della ...

Cover

La signora dei Pavoni

Giovanna Amato

L'interloquire di Amato è scontroso, voglioso di distinguersi per originalità e coraggio, ma non del tutto reticente, e talvota si abbandona al piacere di offrirci preziose indicazioni, per così dire, narratologiche....

Cover

L'anno che mi mancava Bordon

Francesco Scaramozzino

Campeggia la solitudine in questi racconti, spesso brevi, campeggia e detta le sue regole: la solitudine del marito e dell'amante, del manager e dell'impiegato, della prostituta e della pornostar, solitudine che è isteria e precarietà, inadeguatezza e rimorso, insomma la solitudine nelle sue molte, a volte ambigue e sottili, e anche per questo più tragiche maschere....

Libri da 1 a 6 di 45
Precedenti    1 2 3 4 5 6 7 8    Successivi