DESTINO COATTO - Goliarda Sapienza
DESTINO COATTO - Goliarda Sapienza

DESTINO COATTO

Goliarda Sapienza

A cura di Angelo Pellegrino

Questi racconti postumi rappresentano una serie di deliri di persone comuni, i loro flussi di pensiero, le loro rappresentazioni mentali. Persone normali, ma non casi normali, personaggi disegnati con drammatica crudeltà in una ricerca della realtà, qui spesso pervasa dall'umorismo nero siciliano. Con Goliarda Sapienza l'inconscio, questo fantasma del Novecento, diventa personaggio in tanti personaggi, i quali non sono più le nevrosi della ragione pirandelliana, ma figure fatte di corpo e sangue.



 

Goliarda Sapienza (1924- 1996) nacque a Catania da famiglia socialista rivoluzionaria: il padre Giuseppe, avvocato, fu fra i principali animatori del socialismo siciliano fino all’avvento del fascismo; la madre Maria Giudice, figura storica della sinistra italiana – la prima donna, tra l’altro, a dirigere la Camera del Lavoro di Torino – fu in carcere insieme a Terracini nel 1917. A sedici anni, grazie ad una borsa di studio per allievi attori, Goliarda approda all’Accademia d’Arte Drammatica di Roma, città nella quale si stabilirà definitivamente. Per alcuni anni è attrice applauditissima in vari ruoli pirandelliani. Tra le numerose opere di narrativa: Lettera Aperta (1967), ristampata da Sellerio nel 1997, e il romanzo postumo L’arte della gioia (1988).

DESTINO COATTO
Goliarda Sapienza

Collana: Euforbia
ISBN: 88-87450-10-2
Anno: 2002
Pagine: 136
Prezzo: 14,00 Ä

Ricerca Libri

.